agrigento dermatologo, ​agrigento dermatologo,​agrigento dermatologo, ​agrigento dermatologo, ​agrigento dermatologo, ​agrigento dermatologo, ​agrigento dermatologo, ​agrigento dermatologo, ​agrigento dermatologo, ​agrigento dermatologo, dermatologo, dermatologo, dermatologo, dermatologo, dermatologo, dermatologo, dermatologo, dermatologo, dermatologo, dermatologo,

La crioterapia è un metodo di trattamento basato sul raffreddamento a  temperature  molto  basse  di  alcune  neoformazioni  cutanee benigne come verruche virali (volgari, plantari), cheratosi seborroiche e  fibromi penduli,   ma anche  di neoformazioni  precancerose  e cancerose come le cheratosi attiniche e il carcinoma basocellulare

La metodica è particolarmente indicata per lesioni di dimensioni ridotte e superficiali.

La sostanza che viene impiegata allo scopo di raffreddare la superficie interessata è l'azoto liquido. L'azoto è un gas inerte, non infiammabile che allo stato liquido raggiunge i -196°C.

Il trattamento consiste nel provocare una piccola ustione "da freddo" della neoformazione cutanea, che guarirà nell'arco di pochi giorni.

Alla fine del trattamento, verrà applicata una pomata antibiotica e un cerotto.